08 lug 2013

Saldi estivi 2013, cosa comprare? Riassunto dei trend presenti anche nelle collezioni Resort 14


IL GILET
OGGI NEI NEGOZI: complemento di pura vanità si divide tra lo stile maschile con una punta glam o safari senza impegno. Dalla silhouette strutturata acquisisce maniche importanti (Stella McCartney) o si arricchisce di dettagli inediti come le pinces in vita (Fendi). Non mancano infine variazioni di lusso come la scelta di pellami e skins esotiche.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: la tendenza boyish è confermata e allo stesso tempo leggermente trasformata, il gilet relega i bottoni in secondo piano preferendo una più comoda zip (Balenciaga) mentre Phillip Lim (in foto sopra) e Margiela delegano a tagli strategici e asimmetrie una mission d'innovazione.
 
♦ LE SLIP-ON
OGGI NEI NEGOZI: Phoebe Philo porta un po' del suo status di neo-mamma in sfilata da Céline con le pantofole rivestite di pelo mentre Oscar De La Renta fa delle ciabattine ricamate un accessorio desiderabile
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: il mood raggiunge uno state of mind ancor più rilassato, è un tripudio di pantofole e slip-on, da Calvin Klein a The Row, da Tibi a Chloé, da Marc Jacobs (in foto sopra) a Giambattista Valli, preparatevi perchè sarà un'estate decisamente low profile.

♦ IL TACCO MIDI
OGGI NEI NEGOZI: le mezze misure rientrano prepotentemente nelle scarpiere trascinandosi dietro una miriade di alternative diverse, dal boho chic Isabel Marant al glam serale Lanvin.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: tacchi a spillo e maxi plateau sembrano solo un ricordo, Bottega Veneta rispolvera il tacco a rocchetto, Marc Jacobs (in foto sopra) non resiste al minimalismo comodo ma è in buona compagnia perchè il trend coinvolge praticamente tutti gli altri marchi.
 
♦ LE STAMPE ORIENTALI
OGGI NEI NEGOZI: il vento soffia verso est e siamo tutte un po' China-addicted ma il motivo è semplice, le stampe orientali sono irresistibili e i designer riproducono fedelmente anche le vesti tradizionali.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: è un meltin' pot tra occidente e medioriente, gli stilisti mixano stampe variopinte e paisley (Altuzarra - foto sopra) con tagli che ci sembrano molto più familiari.

♦ LE GEO-PRINTS
OGGI NEI NEGOZI: la stampa geo tramuta in qualcosa di caleilodoscopico (McQ) e perfettamente bilaterale (Pucci).
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: l'effetto tridimensionale viene potenziato nelle forme e nei colori, Christopher Kane arriva a modellare silhouette umane sui capi mentre da Antonio Berardi (in foto sopra) il cubismo sfida l'illusione ottica.

♦ LA ZEPPA DESIGN
OGGI NEI NEGOZI: dalle fattezze rigide e spigolose sostituiscono quelle in paglia e raffia portando un po' di rigore nel genere.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: tacchi chunky, flatform e platform sembrano l'unica forma di "elevazione" permessa. Burberry (in foto sopra) persegue la via del modernismo sintetico mentre da Theyskens Theory si vira verso un modello di zeppa più rude e ingombrante.

♦ IL CROPPED TOP
OGGI NEI NEGOZI: è una profusione di top corti che seguono diversi generi, dall'essenziale alle ridodanze pin-up anni '50, ma l'ombelico rimane ugualmente celato grazie al binomio top corto/vita alta.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: la vita scende al livello, o al di sotto, delle anche e i cropped top diventano ancor più striminziti (Balenciaga e Calvin Klein). Di questo passo ci ritroveremo presto in bikini.

♦ LE PUMPS A PUNTA
OGGI NEI NEGOZI: court shoes per tutti i gusti ma con un trait d'union che le contraddistingue per il rigore e l'essenzialità delle forme.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: se finora il reflusso di scarpe a punta si era tenuto ben distante dai primi anni 2000 preferendo linee dritte e pulite con l'estate prossima la distanza si assottiglierà in tutti i sensi. La fatidica punta affusolata torna a far capolino nei gusti dei designer e, sia da Karl Lagerfeld per Chanel e da Raf Simons per Dior, la spunteranno nettamente le cap-toe bicolor. Aguzzate le punte!

♦ IL JEANS PATCHWORK
OGGI NEI NEGOZI: dopo anni (decenni) di manipolazioni più o meno riuscite i designer si appellano ad una sofisticazione che farà felice i nemici del consumismo. Ogni stralcio e avanzo diventa il pretesto per rinnovare un classico tra i classici, il capo per definizione immortale.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: Sarah Burton per Alexander McQueen (in foto sopra) va oltre il riciclo, se prima ci si limitava ad un gusto used ora è la regola, anche in caso di tessuti non proprio impeccabili o imperfetti.

♦ LE RIGHE BLACK&WHITE
OGGI NEI NEGOZI: le grafie zebrate sono costrette a dividere la scena con altre stampe grafiche (in primis i quadretti) e sfumature pastose.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: spadroneggiano incontrastati in un contesto che contempla solo i due non colori per eccellenza ma acconsente anche a texture insolite, da Balmain a ALC, da Chanel a Marc Jacobs.

♦ LE FIORITURE
ORA NEI NEGOZI: declinate in colori pastello le stampe floreali cercano di convogliare un fascino discreto e riservato.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: non ci si accontenta più di una semplice riproduzione, si ricerca la solidità più estrema, da N°21 i boccioli germogliano letteralmente su top e gonne, così come da Valentino i ricami macramé puntano sul senso tattile, infine da Moschino (in foto sopra) i colori vengono resi ancor più nitidi per un effetto dalla realtà potenziata.

♦ I DETTAGLI ROMANTICI
OGGI NEI NEGOZI: capi dall'allure sofisticata, testimoni di un'epoca, gli anni '60, dove le mogli dei capitani d'industria dettavano legge in fatto di stile. Il tutto declinato con una marcia in più che riporta il tutto ai nostri giorni grazie a tinte vivide (Gucci) e dettagli croccanti (Lanvin).
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: li ritroviamo in versione cinematografica, i volant moltiplicano sia da Lanvin che da Chloé (in foto sopra) mentre da Viktor&Rolf spaziano in una moltitudine di direzioni, infine lo spacco generoso li rende sicuramente più adatti ad un red carpet che ad un golf club.

♦ GLI ANNI '60
OGGI NEI NEGOZI: ci si potrebbe quasi ritrovare una vena di indolenza nelle collezioni PE2013, dove gli estrosi modelli di André Courrèges vengono ripresi pari pari per un nuovo debutto in passerella sotto mentite spoglie (Moschino, Louis Vuitton, Prada etc etc).
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: Michael Kors (in foto sopra) si rifà ad un eleganza retro-futurista, le silhouette a trapezio ci sono ancora, così come i tagli a sigaretta dei pantaloni ma a completare il tutto arrivano hardware lucidissimi e la contaminazione di generi diversi che con i sixties hanno poco a vedere.

♦ IL PANTAPALAZZO
OGGI NEI NEGOZI: coloratissimi in seta in stile pajamas per un'eleganza 24hours o in veste serale, magari con banda di satin in vita (Joseph).
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: il pantapalazzo lievita diventando esagerato, Monique Lhuillier aggiunge quello che sembra un mantello in pizzo mentre da Dior si persevera con i tagli irregolari.

♦ I DETTAGLI NUDE
OGGI NEI NEGOZI: da Alexander Wang gli inserti naked erano un ambiguo escamotage per raggiungere una decostruzione controllata, al limite del rigore estremo.
DOMANI IN VERSIONE P/E 2014: non c'è nulla di calibrato e preciso, al contrario è l'imperfezione a regnare grazie ad accorciature in sbieco, fili tirati e tagli a vivo.

0 comments: