23 lug 2013

Go and buy it now: the little white dress

{ 1| abito con drappeggio verticale e halter neck con perline Asos 2 | con cuciture oblique e micro spalline Topshop 3 | a tubino con scollo all'americana Zara 4 | con taglio orizzontale Mint&Berry }

Evoluzione estiva del classico, e abusato, tubino nero il little white dress gioca il tutto per tutto confidando in una tregua col genere femminile puntando su modelli aggiornati e caratteristiche up-to-date. Accantonando i banali discorsi di purezza e candore una piccola rivoluzione è in atto grazie a semplici dettagli come una silhouette puff, una maxi balza o un incontro/scontro di zip. L'intento comune è quello di migliorare l'immagine di questo capo che non gode di grande popolarità tra le buyer a causa delle sue schiette caratteristiche cromatiche ma ogni stilista sceglie una strada alternativa: se da Jil Sander l'ambientazione è un fuso tra retrofuturo e minimal concettuale che sembra uscito da un cartoon anni '60, Consuelo Castiglioni per Marni si circonda di elementi grafici scanditi da ritmate cadenze a tinta unita, Clare Waight-Keller per Chloé manipola proporzioni e volumi senza mai abbandonare il suo personale concetto di femminilità genuina e naturale mentre da Akris troviamo una carrellata di novanta uscite, per altrettanti anni di successi, colma di abiti-guaina dal cöté strutturato e meticoloso, tipicamente svizzero. Il LWD tenta affannosamente un giusto compromesso tra rigore e forma strizzando l'occhio alle rotondità femminili per evitare di mortificarle.
Alzate bandiera... bianca!
 

0 comments: