17 feb 2013

Its in the Details: Anticipazione dei Trend Fall Winter 2013 2014


What's new, what's not.

Fashion week londinese ancora in corso d'opera e altre due, praticamente le più importanti, a venire, ma per ora possiamo ugualmente tracciare un sintetico quadro dei trend che accompagneranno l'inverno 2013-2014.

London Fashion week has just begun , waiting the most important of Milan and Paris, but we can bring forward some trends all the same.

Sopra, a tutto/Above all

La classe di Gianni Agnelli nel portare l'orologio sopra al polsino della camicia rimarrà per sempre negli annali di storia della moda, nessun altro potrà mai eguagliarlo senza risultare una brutta copia.
La versione tutta al femminile invece, oltre alla grazia di una dama del primo novecento da Oscar de la Renta, contempla anche sfumature pop e influenze rock e bikers. Da trattare rigorosamente con i guanti.

No one could wear a watch over the shirt sleeve as Gianni Agnelli without appearing a bad copy of him. The female adaptation has, beyond the grace of the twentieth century woman at Oscar de la Renta, pop shades and rock influences. To give it the white-glove treatment.

{click to enlarge - da sinistra: Prabal Gurung, Michael Kors, Oscar de la Renta}

The fur neck

Qualcosa si muove (l'Olanda ad esempio dice stop agli allevamenti di animali da pelliccia e molti brand hanno aderito alla campagna Fur-Free, qui la lista dei nomi) ma la moda sembra fare orecchie da mercante.
E la pelliccia è sempre lì, in queste collezioni anche molto più di altre, e quando non è lì diventa un inserto, un accessorio. Esce dalla porta e rientra dalla finestra. Marc Jacobs aggiunge sul visone persino due bottoni a mo' di occhi sbarrati. Macabra ironia?

There are signals about fur (Netherlands say stop to fur farms and a lot of brands joined the Fur-Free campaign, the list here) but fashion seem to have deaf ear. And fur is always there, in these collections more than in others, and, when is not a coat, is a detail, an accessory. There's no getting rid of him, Marc Jacobs add at the mink neck two bottons as unblinking eyes. ghastly irony?

{click to enlarge - da sinistra: Marc Jacobs, Band of Outsiders, J. Mendel}

La pelliccia camouflage/Camo Fur

Il militare traina il mimetico e viceversa. Siamo tutti in trincea: la crisi attanaglia i consumi e persino vivere somiglia ad una guerra per la sopravvivenza. Figuriamoci essere alla moda.

Camo: a consequence of military trend, or vice versa. We are in a trench: financial crisis is hard and even live is like a war, let alone be fashionable.

{click to enlarge - da sinistra: 3.1 Phillip Lim, Michael Kors, MSGM. Buy it now}

Lo strascico/Train

E non sul red carpet: in strada, ad un party tra amici, in discoteca. Come un'estensione a sorpresa della gonna, del coat (Marchesa) e persino del top (Giambattista Valli). Da portarsi dietro, in tutti i sensi.

Not in red carpet: in the street, at the party, at the disco. As an extension from the skirt, from the coat or even from the top. To put behind, in every way.

{click to enlarge - da sinistra: backstage Michael Kors, Zero+Maria Cornejo. Buy it now}

Il cappuccio

Il cappuccio è utile, diciamocelo. A tutti è capitato prima o poi di trovarsi senza ombrello con l'hair styling fresco di piega sotto una pioggerellina impertinente per poi passare la serata a maledire il tempo sfoggiando la chioma di Telespalla Bob. Accogliamolo a braccia aperte questo ritorno del cappuccio perchè, anche se fa subito sportswear, è una delle poche cose che, all'occorrenza, avrete piacere di ritrovare sui vostri coat.

Hood, let us be frank, is useful. Everybody tried once the experience to find themselves under the rain with a fresh hairstyling. So we have to accept this trend with arms open because, even if it's sportwear, is one of the few things we'll be gladly to have.

 {click to enlarge - da sinistra: Belstaff, BCBG Max Azria, Helmut Lang, Lacoste}

La stampa plaid/Check print

La penisola inglese continua a mietere vittime: dopo la moltitudine di collezioni ispirate alla pluripremiata serie tv Downton Abbey si cambia latitudine e ci si ritrova a strapiombo nella sconfinata Scozia tra tartan e tweed scozzese. Interpretato in una grande varietà di generi, dal jazz Dsquared2 allo sportswear aristocratico Chanel, si presta a diversi stili. Ritirate fuori, a costo zero, il kilt o il basco delle medie.

English mainland keeps to claim victims: after the Downton Abbey's influence we change latitude to arrive in Scotland between tartan and plaid print. It has been construed in every way: from jazz-style at Dsquared2 to the Chanel upper-class sportswear. Take back your middle school uniform.  

 {click to enlarge - da sinistra: Chanel, Gucci, Dsquared2, tutto pre-fall 2013}

Mismatch

Impensabile fino a poco tempo fa mixare fantasie improbabili tra di loro, per non parlare del color block. Ma la moda avanza e con lei la voglia di sperimentare e soprattutto distinguersi. Per una volta potrete vestirvi alla cieca senza timore di sembrare disadattati, o daltonici.

Combining two different prints was something unimaginable time ago, let alone the color-block. But fashion goes on and, with her, the wish to experiment and, most of all, be different. For once we can choose clothes closing our eyes without the risk to seem colorblind.

 {click to enlarge - da sinistra: Vera Wang, Oscar de la Renta, Suno}

Perfect Match

Discorso inverso sui complementi. Decisi come non mai a proporci tutto e il contrario di tutto i designers si cimentano nella rincorsa all'accessorio perfetto. Deposta l'era dell'abbinamento coatto scarpe-borsa-cintura gli accessori, a questo giro, si mimetizzano tra la giacca e il soprabito, scomparendo quasi alla vista. Magia pura signore.

 {click to enlarge - da sinistra: Proenza Schouler, Narciso Rodriguez, Tory Burch}

Multi-strato

 Sarà un inverno caldissimo. E meno male verrebbe da dire. Dopo gli eccessi di questa stagione (sandali sulla neve -anche se c'è il trucco, vedi Taylor Tomasi prima e dopo- giacche di pelle con temperature sotto lo zero...) torna la massima, piena di buon senso, della nonna "Fa freddo, copriti bene". Volendo competere anche con la grandma che ci porgeva guanti e sciarpa prima di uscire gli stilisti incalzano l'arte del multilayer. Il rischio di sembrare sciatti è altissimo, ma se riesce è una gran soddisfazione.

 {click to enlarge - da sinistra: Proenza Schouler, Narciso Rodriguez, Tory Burch}

Cavallino

Il pony è salvo per fortuna: chi aveva a cuore le sue sorti deva sapere che il cavallino infatti è solo una particolare lavorazione della pelle bovina lasciata a vello naturale. In queste collezioni è praticamente onnipresente: tenetelo a mente in questi saldi agli sgoccioli.

 {click to enlarge - da sinistra: Victoria Beckham, Helmut Lang, Calvin Klein}

 Quilted

 Vale quanto detto per il cavallino: è ovunque. 
Transfer in corso dai coat ai day dresses, fino all'effetto 3D-Keyboard da Michael Kors.
Tra la stampa plaid (vedi sopra), il suit disinvolto, il rilancio di Galitzine per mano di Sergio Zambon, la chemisier e la vestaglia orientale-kimono il parterre della moda sembra più un pigiama party. E allora a noi non rimane che augurarvi buon riposo.

 {click to enlarge - da sinistra: Theyskens' Theory, Michael Kors, 3.1 Phillip Lim}

 Ms. Bean -ie

Altresì noto come skullcap o tuque dal nome del cappello dello chef e altri innumerevoli nomi che condividono con il beanie l'etimologia incerta tra slang e supposizioni storiche è proposto fedelmente allo streetstyle newyorkese da DKNY, lievita a dismisura da Band Of Outisiders mentre Ralph Lauren, portabandiera dell'eleganza timeless, riesce ad inserirlo persino con una raffinatissima giacca in stile Karenina.

 {click to enlarge - da sinistra: Ralph Lauren, Band Of Outsiders, DKNY}

Lo spacco con la zip

Sex appeal on demand con questo dettaglio ON/OFF.
Lo split si fa audace, talvolta anche troppo, da usare con cautela per non mostrare troppe... farfalline.

 {click to enlarge - da sinistra: Altuzarra, 3.1 Phillip Lim, Michael Kors}

 Alle prossime anticipazioni...

3 comments:

Style begins at forty ha detto...

Bellissimo post!!!!!
Da rileggere spesso e con attenzione anche per acquistare qualcosa agli ultimi saldi, no?

http://stylebeginsatforty.blogspot.it/

Anonimo ha detto...

anche secondo me è un bellissimo post! se trovassi un qualcosina con pelo/pelliccia ai saldi.. :-)

laura

Cristina Elle ha detto...

Esatto Silvia, penso sia un ottimo modo per ottimizzare gli ultimi acquisti ai saldi :)