05 gen 2013

Le 3 R per i saldi 2013

{da sinistra: snood in cotone Mango -simile LaRedoute- presentazione collezione Whistles SS13, sfilata Balenciaga SS13, anello con dedica Disney Couture via Asos, dettaglio sfilata Dolce&Gabbana SS13 -orecchini simili Mango- Victoria Beckham in Jil Sander, camicia in seta blu fiordaliso Iris&Ink -simile H&M e Topshop- Giovanna Battaglia alla Milano Fashion Week, Kate Moss, China Machado in un servizio Harper's Bazaar del 1959, top verde smeraldo con dettaglio sul collo Dorothy Perkins}

La data che molte aspettavano è finalmente giunta, dopo mesi di digiuno e attese orde di fashioniste cariche di liste e forse buoni propositi si apprestano ad accapararsi le occasioni dei saldi invernali. Per questo giro dimenticate il mantra della crisi (Risparmio, Rinvio, Rinuncio) e buttatevi nella mischia, comprando "responsabilmente" of course. E non prima di aver letto il nuovo vademecum delle 3 R.
Comprare sarà ancora più piacevole e libero dai sensi di colpa.

RIPENSA a ciò che possiedi già: meglio ancora se la riflessione è corredata da un archivio fotografico dettagliato in modo da evitare lo shopping seriale; l'acquisto di un capo simile se non uguale ad uno già posseduto infatti capita molto più spesso di quanto si pensi. Inoltre vi darà una visione più chiara su ciò che effettivamente vi manca. So che ora suona un po' anacronistico ma se ancora non vi siete lanciate nella caccia all'affare cercate di riordinare prima il vostro armadio. Potrebbe rivelarsi un pozzo di sorprese.

• RAFFORZA il guardaroba: che bisogno c'è di riempire la shopping bag oltre che l'armadio per poi ritrovarsi a guardarlo con l'aria imbambolata pensando "non ho niente da mettere"?
Inutile andare per saldi se poi gli acquisti ricadono sempre sulle solite cose. I capi passepartout vanno bene ma fino ad un certo punto, quando avrete completato il vostro background, ovvero i pezzi senza cui non potreste vivere, cercate di uscire dal seminario. L'ennesimo abito nero che vi fa sentire protette come una coperta di Linus e magre come una silfide non farà altro che aggiungersi ad una lunga lista di capi cloni. Comprate qualcosa che spiazzi, che vi stravolga il look, che vi doni ma che allo stesso tempo vi renda uniche, basta anche una stampa insolita o un colore che non avevate mai preso in considerazione (e qui vi consiglio un'occhiata al blog Stylebeginatforty dove troverete gli accostamenti cromatici più adatti al vostro fototipo). Talvolta anche l'acquisto di un solo capo può fare la differenza, vi dice qualcosa una certa sciarpa verde? 

• REINVENTA: inutile mettere la testa sotto la sabbia, quest'anno i soldi sono pochi, o almeno meno dell'anno scorso, complice un clima economico sfavorevole, gli aumenti e la ricrescita che stenta a ripartire. Se il vostro giro per saldi si riduce ad uno psicodramma su quante belle cose vi piacerebbe comprare lasciate perdere, armatevi piuttosto di creatività e di forbici. Sia mai che quel maglione di due taglie più grande e quella mini di pizzo diventino un graziosissimo abito smanicato dai dettagli romantici. Da completare magari con un unico acquisto ma mirato (vedi secondo punto).

Buoni saldi a tutti!!!