28 dic 2012

Why not...?

{• sfilata Blumarine fw12-13, top con aperture sul retro Asos -simile Asos- tubino di paillettes verdi Motel via Topshop -simile H&M- decolletes glitterate B&H Shoes • sfilata Balmain ai12-13, t-shirt con stampa barocca Asos, giacca con chiusura a gancetti MissSelfridge -simile Topshop- skinny pants effetto matelassé Asos -in versione gonna Topshop • sfilata Elie Saab ai12-13, abito con gonna a tulipano Tara Jarmon via Zalando, abito monospalla con doppia baschina Karen Millen via Zalando -effetto velo+paillettes Dorothy Perkins- tracollina effetto piume Oviesse}

Anno nuovo vita nuova. Quante volte abbiamo pronunciato questa frase? Decine come minimo. Il fatto è che, nonostante le buone intenzioni, negli anni successivi cambiava poco o niente: accantonati i propositi su dieta&palestra, naufragati gli ambiziosi piani lavorativi, il libro che aspetta da tanto troppo tempo di esser letto chiuso ancora sul comodino. Si dice che quando un cambiamento è in atto le donne stravolgano il loro essere esteriore, a partire dai capelli. Ma per una volta si potrebbero anche sovvertire le regole dell'omologazione e giocare d'anticipo affrontando l'anno nuovo con il cambiamento già in corso, a partire dal look del veglione (e magari poi proseguire con l'hair styling), quando tutti le aspettative suggeriscono il tradizionale rosso, il collaudato oro e il classico nero che talvolta si rivela persino noioso. Una sfilza di cloni in cui nessuno spicca per originalità. Quindi, perchè per una volta non sperimentare colori che in genere vengono ignorati in questo periodo di feste? Verde petrolio, magenta, blu fiordaliso, melone, cipria e tutte le altre tonalità ampiamente "reclamizzate" nei catwalk estivi. A distanza di sei mesi, quando i negozi pulluleranno delle stesse tinte, parenti e conoscenti si ricorderanno di voi come delle vere trendsetters. Capitolo paillettes: immancabilmente le riviste propongono un carico di capi scintillanti dalle proporzioni bibliche. Peccato che poi, come da miglior copione, nessuno li indossi. Un lavaggio del cervello puntuale quanto inutile, a meno che finalmente non decidiate che ne vale la pena: le pastiglie iridescenti Blumarine potrebbero essere un ottimo spunto per iniziare. Rock'n'roll rulez: opulenta a modo suo la donna Balmain, oltre ai capi da sogno realizzati in velluto e perle il talentuoso Olivier Rousteing propone un neo barocco in chiave avveniristica. Da riprodurre, questa volta si, in oro e argento.

New year, new life. How many times did we said this sentence? Dozens at least. Sadly but true, nothing changed in the years: the same diet plans, the same working objectives, the same book in the night table. When a change is going on, women usually upset their hairstyle. But this time, for once, why not change before? Avoiding the same colors (red, gold, black) and trying out different colors as teal, magenta, cornflower blue, melon, blush and other shades that are not used in this occasion. Since they're the colour palette of spring 2013, your friends will remember of you as a trendsetter.
Chapter sequins: you saw for sure in the magazines a lot of sequin clothes that, promptly, nobody wears. The holographic pills of Blumarine could be a good start. Rock'n'roll rulez: Balmain woman does not know crisis, she wear a lot of pearl and velvet as well as a futurist Neo-Baroque, that can be copied, this time, in gold or silver.

 

0 comments: