21 dic 2012

Get her Look - Editor Edition: Géraldine Saglio. Simply Black

{in alto da sinistra in senso orario: coat oversized in tweed Pull&Bear -simile Soft Grey- skinny in ecopelle LaRedoute -anche con zip LaRedoute- clutch effetto rettile Tosca Blu via Zalando, pull a collo alto in viscosa H&M, pumps con cinturino alla caviglia Zara, set di bracciali Pimkie -con elastico Forever21. Al centro: Géraldine Saglio a Parigi per la sfilata Chanel SS2013}

Se Anna Dello Russo è l'incarnazione del kitsch e dell'esagerazione Géraldine Saglio ne è l'antitesi, l'alter ego. La giovane fashion editor di Vogue Paris infatti fa del nero una way of life prima di una scelta meramente stilistica, i suoi look sono da sempre una sorta di divisa (slim-fit per i bottoms e tagli morbidi sopra), lei stessa racconta di essersi presentata ad un matrimonio con un paio di skinny bianchi in veste di damigella d'onore. Lo schema è rassicurante fino a sfiorare la ripetitività ma la Saglio gioca bene le sue carte: insieme alle editor in chief ed ex di Vogue è una tra le più fotografate alle fashion week. Sarà per il fascino acerbo della gioventù o per le labels blasonate presenti nel suo guardaroba (giusto per citarne un paio: Isabel Marant a Balmain) ma il suo stile è sempre più apprezzato dalle fashioniste. Senza fronzoli, senza colpi di testa, che si distingue quanto basta. Perchè in una società che inneggia all'opulenza liberarsi del superfluo è forse l'unica e autentica prova di coraggio.

If Anna Dello Russo is the personification of kitsch Géraldine Saglio is her opposite. The young fashion editor of Vogue Paris makes the black a way of life than a style choise, her outfits are a kind of uniform (slim fit bottoms and fluid tops), she recently told in an interview that she took part in a wedding as a bridesmaid with a pair of white skinny jeans. Her plan seems to be always the same but is a winning strategy: with the editor in chief of Vogue is one of the most loved of the fashion week. Maybe for her young charm or maybe for the big names in her closet (Isabel Marant&Balmain and so on), her style is deeply appreciated. No-frills, no whims, she's able to stand out of the crowd with no excess. In a world devoted to opulence maybe semplicity is the real proof of courage.
 

0 comments: