29 nov 2012

Tappezzeria? Si, ma non sul muro.

  {a sinistra: backstage Dolce&Gabbana e sfilata Rag&Bone, tutto autunno-inverno 2012-13. 1 | pumps con ricamo Nicholas Kirkwood 2 | borsa a mano di perline Accessorize 3 | blusa in pizzo ricamato Topshop  4 | gonna flared River Island 5 | gonna a ruota MissSelfridge 6 | blazer oversize River Island 7 | orecchini chandelier Asos 8 | borsa a mano con coppia di nappe River Island 9 | slipper con nappe Asos -anche bronzo Asos 10 | e fantasia Matalan non in foto: skater dress al ginocchio Asos, tubino con baschina in tulle River Island, clutch con passadita Alexander McQueen, abito a maglia al ginocchio Asos, pochette ricamata Accessorize, cintura motivo brocade Asos, minigonna stampa paisley Bershka, clutch con rosa stilizzata Accessorize, skater dress con cinta River Island, borsa a mano di paillettes Carven, gonna a-line Asos, ciabattina fantasia Blink, minigonna con volant Asos, tapestry shorts Republic, borsa satchel River Island, gonna a ruota fantasia floreale Topshop, shorts a palloncino River Island, pants a sigaretta Topshop}

Della sfacciata opulenza del barocco Dolce&Gabbana si era già parlato, così come delle inclinazioni bohémien del duo Chiuri&Piccioli: a chiudere il cerchio ci pensa un'arte antica quanto la scoperta del bello, un tempo riservata, per ovvie ragioni di costo, solo ai ceti più alti e talvolta persino vietata alle donne durante la controriforma per la loro frivolezza: il ricamo.
Le decorazioni dedicate all'autunno inverno 2012-13 non si rifanno nè a motivi religiosi nè a quelli mitologici, non c'è alcuna Penelope a comporre il sudario: è la natura morta il fil rouge che accompagna la tessitura. Fiori, rami, boccioli e fogliame ricoprono le autunnali creazioni, il mezzopunto fa ricorso a tutto il suo charme e riveste rigogliose guepiere da boudoir di lusso e soprabiti romantici. Si interpreta cavalcando l'onda della pompamagna con orecchini chandelier che ricordano i lampadari di un fiabesco harem e con una profusione di trine e merletti. Giusto per non farci mancare nulla.

From the cheeky opulence of Dolce&Gabbana to the bohémien inclination of Chiuri&Piccioni (Valentino): is the high art of embroidery to complete the picture. The fall-winter 12-13 trimmed details are not referring to religious or mythologic theme, there's no Penelope to weave the shroud: we found a lot of still-life with its blossoms, branches, buds and foliage. The floral needlepoint uses its charme to clothe the romantic coats just like the guepiere which seems to appear in a luxury boudoir. They must be interpreted riding the wave of richness with earrings which seem to be an harem chandelier or with a lot of lace. Just to be beyond measure.

0 comments: