09 nov 2012

Couture per tutti: Armani Privé

  {in alto da sinistra in senso orario: pantapalazzo in velluto East via John Lewis, cappello a calotta piatta Catarzi via Asos, coat egg shaped color lavanda con taschini COS, sfilata couture Armani Privé fw12-13, pumps lucide carne con cinturini Asos, t-shirt in doppio tessuto Mango}

Solo cinque pezzi per ricreare un look by night all'Armani maniera: le nuances madreperlate e le sfumature graduate suggeriscono la placidità d'un cielo all'imbrunire. La donna Armani, spoglia da inutili orpelli, indossa ariosi pantaloni in velluto e pillbox hat firmati Philip Treacy leggermente calati sul viso. Non è romantica ma concreta e con un alone di mistero. Al calar del sole si trasforma in un essere a metà tra Le mille e una notte e Twilight: la veletta in organza diventa un gioiello grazie alle applicazioni di perle e cristalli, gli abiti a colonna in black velvet rendono la collezione la prova tangibile che si può essere delle principesse anche senza indossare un prom dress.
 
Only five pieces for an outfit in the Armani way: the frosted color and the gradient shades give us the lightness of a quiet sunset. The Armani woman, undresses by useless decoration, wears yeasty velvet trousers and pillbox hats by Philip Treacy pulled down on face. At the sunset she becomes a creature in the middle between One Thousand and One Nights and Twilight: the veil as a jewel with pearl and cristal trimmed and the column velvet black dress are the proof that we can feel as a princess without wearing a prom dress.
 

0 comments: