23 ott 2012

Glam Shadows

{seguendo l'ordine numerico: collant 50 denari H&m, rossetto #62 rockin'red by Essence, blusa con collo alla coreana Mango, sandalo in eco-camoscio Zara, collana con perline in metallo H&m, abito 2 in 1 con gonna di piume e corpetto in pizzo Asos -simile da Warehouse, solo gonna Tally Weijl}

Romantic Decadent: la visione di Frida Giannini per l'inverno si fa sempre più cupa, ha le fattezze di una Lady Macbeth catapultata ai giorni nostri, donna ambiziosa e assetata di potere, o della più equilibrata, per quanto si possa dire, Morticia Addams. La donna Gucci è ambiziosa nella mente e glamour nelle vesti, conscia nel fatto che l'abito fa il monaco, e non viceversa. Le gonne a sirena in velluto avvolgono come un drappo le indossatrici e la collezione sembra ripercorrere i temi proposti con minuzia dark, la palette è ombrosa e ha un solo protagonista, il nero, con venature prugna, bronzo e smeraldo aggiunte ad un pizzico di brocade ton sur ton e i sunettes, gli occhiali tondi in stile retrò, sembrano posarsi sul naso di un'affascinante intellettuale in procinto di comporre i suoi sonetti. Una sorta di rievocazione bohémien, un movimento che è praticamente padre della Beat Generation, tema tornato alla ribalta grazie al film On The Road, adattamento cinematografico del celebre romanzo autobiografico di Jack Kerouac.

From Romantic to Decadent: the vision of Frida Giannini for winter is always darkest. It has the features of a modern Lady Macbetch throwed into present time or the aspect of Morticia Addams. The Gucci woman is ambitious on her mind and glam on her clothes, because she knows that a book could be judged by it's cover, and not the contrary. The mermaid velvet skirts envelop as a drape the models and this collection seems to embrace every trend for fall-winter 2012-13. The colors palette is dark and has one main character: black, with plum, bronze and emerald green veins. The sunettes, a small round kind of sunglasses, leaned on top of nose, just like a fascinating intellectual woman which is going to compose her poems. It's a bohémien commemoration, which has been an unconventional movement pioneer of Beat Generation, a theme which is gone back on the footlight with the movie of Walter Salles, On The Road, screenplay adaptation of the autobiographic novel by Jack Kerouac.  
  

4 comments:

Anonimo ha detto...

bello questo servizio!
brava...come sempre...

hai poi preso i pantaloni a vita alta?

laura

Cristina Elle ha detto...

Ciao Laura grazie per i complimenti ;), per i pants a vita alta ancora nn sono riuscita a passare da hm ma conto di farlo presto (purtroppo nn ce l'ho vicino) :(

Chicchi ha detto...

Mi piace tutto - in stock :D ! Brava!

Cristina Elle ha detto...

Grazie Cris :*
Io non amo molto le piume ma l'abitino "spiumazzo" ha quel non so che...