04 set 2012

Le scarpe con le curve al punto giusto

{seguendo l'ordine numerico: spuntate in vernice Asos, stivaletto scamosciato Asos, pumps con strass Jeffrey Campbell, stivaletto color vino Walter Steiger, ankle boots bicolor Zalando Collection, decolletes in cavallino Guess, nere con arco ampio Topshop, lucide color carne Zigi via Asos, scamosciate viola Alexander McQueen -non in foto: in suede Mr.Shoes. A sinistra dall'alto: stivali con dettaglio a guanto Akris -simili da Boohoo- con tallone a contrasto Kenzo, con platform laccato Marni}

Una straordinaria capacità di sovvertire gli schemi irrompendo in un contesto apparentemente in equilibrio va se non altro riconosciuta a Miuccia Prada, autrice, nel 2007, dei famosi sandali dal tacco arcuato acclamati dalla stampa che finirono per conquistare anche il cuore delle più insofferrenti al banana heel, mutati successivamente nella versione pop di Sergio Zambon, nello stiletto spinale Dsquared che ci fece strabuzzare gli occhi (inorridire?) fino agli uncini Mugler amati da Lady Gaga e ai ferocissimi esemplari Haute Couture 2012 di Iris Van Herpen dotati di zanne tutt'altro che rassicuranti.
La prova stiletto è alle porte e per non sfigurare anche i suddetti si mettono a dieta, diventando sottili come giunchi piegati dal vento lasciandoci in bilico tra la scelta di una sinuosa e audace andatura o l'incolumità dei legamenti. Se il la di Miuccia aveva svincolato le donne dallo stiletto carico d'erotismo eccolo ritornare più forte che mai, Walter Steiger, artigiano doc della calzatura, ne diventa il portabandiera con un'intera collezione che ricalca il minimalismo sbilenco della precedente.
Una tendenza da prendere con la pazienza e il classico aplomb che contraddistingue una signora, se non altro al primo accenno di sbandamento si spera nella presenza di un bel cavalliere a tenderci il braccio. D'altronde basta poco agli uomini per sentirsi utili.
 
An extraordinary talent of subvert the rules breaking in a background apparently in balance should be recognized at Miuccia Prada, creator, in 2007, of famous curved heels, acclaimed from press which conquered the hearts of insecure fashionistas. Changed later in a pop version by Sergio Zambon, in the spinal heels of Dsquared2 that was a shock for us (or horrified us?) up to hook stiletto of Mugler, great love of Lady Gaga and the fierced one of Iris Van Herpen Haute Couture 2012 with terrific tusks. Stilettos go on a diet and becoming slight as a bullrushes leave us the choice of a snaky step or the leg safety. If the starts of Miuccia set the women free from sexy stilettos it comes back more stronger than ever, Walter Steiger, craftsman of shoes, is the main actor of this revival. A trend to catch with composure of a classy woman, in the worst case if you lose your balance there's a hope for a gentleman who takes us by the hand. Mens need not much to feel useful.
 

0 comments: