11 lug 2012

Buy it today - Wear it tomorrow

   {a sinistra: coat in pelle, camicia&pants tutto Belstaff Resort 2013. A destra seguendo l'ordine numerico: coat lucido Zara, pantaloni pajamas Sister Jane via Topshop -anche rosa Topshop- giacca biker trapuntata Asos, coat lungo a trama jacquard Asos, pumps con punta a contrasto New Look}

Ottimizzare: il siparietto dei saldi in periodo di crisi impone rigorose valutazioni all'acquisto. Deposta l'era delle shoppers stracolme di capi spesso inutili in cui l'unica leva d'acquisto era il prezzo (o la percentuale di sconto) ci si ritrova a dover fare i conti con un acquirente più informato e meno impulsivo. Niente di meglio quindi che impostare le scelte in vista del domani in quanto, almeno in fatto di moda, le certezze ci sono eccome. Trasformare gli acquisti in investimenti (qui alcune regole base e qui quelle per gli acquisti online) richiede pochissima fatica e arreca molta soddisfazione. 
Nelle proposte resort Belstaff ad esemprio troviamo una rievocazione del viaggio dei primi '900, pionieri nelle colonie del deserto ma pur sempre eleganti, una compostezza galante tipicamente inglese quella disegnata da Martin Cooper per la prima collezione intermedia del brand sotto la sua visione. Immancabili le iconiche giacche in nappa tessute per l'occasione con impunture a diamante e affievolite da tinte sfumate che ben si addicono ad un tour sul nilo tutto al femminile.
Il brand della fenice volta quindi pagina affidandosi ai sedici anni di esperienza da Burberry di Martin Cooper: che i piani di ampliamento dell'impero abbiano inizio, si riparte -ancora- dall'Egitto.

1 comments:

Chicchi ha detto...

Che belli i printed pijama pants!!!