22 giu 2012

Think pink, think positive!

{seguendo l'ordine numerico: giacca con triplo volant sul retro H&M, slippers in satin con borchie Sam Edelman via Asos, pendenti con catenelle Accessorize, collier con maxi beads Cocoo, cropped pants Asos, top con ruches Coast via Asos, cintura con maxi fibbia a cuore Asos, pumps slingback con placca metallica Zara. In sfilata da sinistra: tux top, pantaloni, cintura e scarpe tutto Yves Saint Laurent pe2012, top senza spalline con drappeggio orizzontale, pantaloni con riga frontale e mocassini con pietre -simili da Giuseppe Zanotti- tutto Oscar de la Renta Resort 2013}

Fa molto anni '90 ma non fa mai male rievocare il lato pink della vita, tinta da sempre destinata al dolce saper vivere guardando il bicchiere sempre mezzo pieno, alle cronache dal sapore amoroso, alle lacrime e ai sospiri di Rossella O'Hara nel pronunciare la leggendaria frase "Dopotutto domani è un altro giorno", al tutt'altro che superficiale modo di approcciarsi agli eventi cercando la migliore chiave di lettura in ogni cosa. Riservato da sempre al gentil sesso ultimamente non è disdegnato nemmeno dai maschietti dai gusti più decisi che si apprestano a far da cavallieri alle donzelle sui 110 chilometri della riviera Adriatica in occasione della settima edizione della Notte Rosa (6-8 luglio) dove, tra party e concerti all'insegna del femminile, non ci si dimentica dell'aspetto sociale con decine di stand di raccolta fondi per il terremoto che ha colpito l'Emilia Romagna lo scorso maggio. La scelta del look sembra quasi obbligata e, come al solito, ci vengono in aiuto i catwalks: ripristinata ogni sfumatura, dal rosa shocking (inventato da Elsa Schiaparelli come Enzo Miccio non fa altro che ripetere in un martellante spot) a quello confetto si rivela nel total black con un abbinamento quasi connaturale. Stefano Pilati, fresco di addio alla storica maison Yves Saint Laurent, sulla quale si vocifera un cambio di nome per mano di Heidi Slimane, ne enfatizza i volumi con capi dal mood aristocratico mentre l'ottantenne Oscar de la Renta impartisce all'upper east side una vigorosa lezione di bon ton con la collezione Resort 2013. E se anche l'indimenticabile Audrey Hepburn credeva nel rosa... allora val proprio la pena di prenderlo in considerazione.

0 comments: