11 giu 2012

Conciate per le feste... a corte

 {dalle sfilate: Bianca Balti sul catwalk di Dolce&Gabbana Ai12-13, defilè Haute Couture Valentino Ai11-12, Louis Vuitton PE2012 sia nel dettaglio a destra che nella foto grande. Seguendo l'ordine numerico: cerchietto con roselline New Look, fascia per capelli con pendente Asos, ghirlanda elastica con foglie Lipsy, coroncina a fermaglio Asos, fascia con perline Asos, effetto croc Asos, con perle Dauphines of New York, mini tiara Asos, con orchidee Talullah, con fiori smaltati Talullah - non in foto: con perle e swarovski Deepa Gurnani, con maxi strass Deepa Gurnani}

Sono giorni e giorni che i telegiornali continuano a ripetere come un sound bite questa frase: l'Europa si trova al punto di dover scegliere tra un medioevo e un nuovo rinascimento. Auspicando per il secondo pare tuttavia chiaro che i designer abbiano già investito energie e creatività per ricollocare le scelte di hair styling in una dimensione votata alla ricchezza e all'opulenza più che al grigiore dai nefasti effetti della controriforma. Fiori in filigrana intrecciati a morbide acconciature, chignon bardati con luminosissime fasce elastiche, teste coronate da far invidia alla più agghindata delle regine. E' la celebrazione dello sfarzo il leitmotiv che smuove le collezioni, delicato da Valentino HC che sceglie il velluto e il brocade per rimembrare gli antichi splendori dell'aristocrazia russa in fuga per Parigi durante la rivoluzione d'ottobre, fanciullesco da Louis Vuitton dove Marc Jacobs racchiude le indossatrici in uno scrigno carillon dall'allusione fiabesca, tendente all'esagerazione da Dolce&Gabbana che rievocano il barocco siciliano nella forma più acuta possibile. L'abbondanza regna sovrana per una stagione che sarà centrata su chiome compostamente guarnite da perle, cristalli e composizioni ispirate alla natura. Altro che grilli per la testa...
 

0 comments: