21 mag 2012

Green-ology

{in alto da sinistra in senso orario: Kate Middleton presiede ad un evento a Los Angeles in Diane Von Furstenberg, sfilata uomo Bottega Veneta pe2012, pochette scamosciata Zara, abito con fondo a contrasto Dorothy Perkins, mini dress senza maniche H&M, dettaglio sfilata Akris, pochette effetto croc Asos, pe2012, sfilata Elie Saab pe2012, bangle con profili dorati Forever21, Giovanna Battaglia a St. Louis in Dolce&Gabbana, Viviana Volpicella in Au Jour Le Jour Pre ai12, Aurora Sansone in Prada, pendente in giada Forever21, total look Louis Vuitton pre ai12, sfilata Lanvin AI 12-13, Diane Von Furstenberg Pre ai12, Silvia Bergomi by Tommy Ton for Grazia}

Uno tra i colori più quotati tra stylist e editor, un concentrato di vanità, una garanzia per essere notate. Da sempre un vecchio detto si esprime sulle doti narcisistiche di chi osa tale sfumatura, mentre qualcun altro, alla vista di una divertita Giovanna Battaglia in sella ad un trattore, commenterebbe con un sarcastico "braccia sottratte all'agricoltura". La verità è che qualsiasi tono di verde, che sia prato, pistacchio, forest, smeraldo, menta, oliva o bosco, non risulta sempre facile da indossare, tanto più se scelto per total look invernali alla Lanvin o come quelli azzardati da Louis Vuitton oltre che da DVF. Individuato persino a cerimonie ed eventi ufficiali in balia di teste coronate e First Ladies come la moglie del primo ministro irlandese Fiunnuala O'Kelly e Michelle Obama (qui invece in Kai Milla), anche se quest'ultima, si sa, la passione green ce l'ha radicata nell'anima.
  

2 comments:

patatina ha detto...

dillo che hai pensato a me... (xò non sono vanitosa!) cmq i 2 vestitini in alto mi piacciono di brutto!

Cristina Elle ha detto...

Un pochino ti ho pensata ;)