28 mag 2012

A crush on...


Sebbene vi siano molti interrogativi sul luogo, oltre che sul periodo, della sua nascita e le congetture sulla comparsa siano piuttosto discordanti -c'è chi lo data addirittura prima della nascita di Gesù anche se il primo ritrovamento risalirebbe a millecinquecento anni dopo-  non vi sono dubbi che il pizzo e i suoi derivati rimangano tra le eccellenze dei tessuti impalpabili, tipicamente idilliaci. Ne fecero largo uso nei primi del '600 dove i contatti orientali fecero della Serenissima uno dei punti cruciali per la creazione di trine e merletti, divenendo persino protagonista di un tentativo di boicotaggio da parte di molti paesi europei che ne bloccarono l'importazione tentando, con scarsi risultati, di riprodurlo localmente (uno tra i primi casi di contraffazione della storia). Nonostante non ci siano prove certe della paternità italiana da lì in poi la storia di pizzo e uncinetto diverrà sempre più interessante trasferendosi nel nord Europa per passare alla mainland inglese dove per mano di Mademoiselle Riego de la Blanchardiere divenne eterno nella sua versione irlandese, carica di arabeschi ed estremamente pregiata. Se lo stile Shabby Chic lo annovera tra i must di una casa all'insegna del romanticismo nulla vieta il suo uso per motivi ugualmente nobili come guarnire il parco scarpe del guardaroba, davvero charmant e, soprattutto, ad un prezzo mini.

0 comments: