16 mag 2012

Ankle Cuff Trend

 {a sinistra dall'alto in senso orario: sandali con cinturino metallico alla caviglia Giuseppe Zanotti Design, con placche dorate H&M, con borchiette quadrate Dune, infradito con microstrass Ash via Asos, con tasselli metal Primadonna, color cipria Aldo -simili da Topshop- dai dettagli argento KG by Kurt Geiger via Asos, bangle rigidi Asos, cavigliera Ebay, scatto di streestyle. Al centro: Bianca Brandolini D'Adda con sandali Giambattista Valli, sfilata Anne Sofie Madsen}

Che la moda sia spesso coercitiva-costrittiva era già stato assodato, talvolta noi del gentil sesso, forse per uno strano gioco di ruoli o forse per alimentare un'apparente idea di fragilità femminile, ci prestiamo a mode e tendenze al limite del masochismo. Si sa per certo che solo donne dal carattere deciso e dallo stile ben definito accetterebbero tali stratagemmi, d'altronde è sempre meglio far credere a qualcuno di essere -in un certo senso- vittime, che esserlo veramente. Il bangle alla caviglia alimenta una storia non proprio idilliaca: era riservato infatti agli individui ridotti in schiavitù, dal leggendario esodo ebraico fino alla tragica tratta atlantica, quando la catena non era di certo considerata un dettaglio piacevole. Col tempo, nella tradizione mediorientale soprattutto, si trasformò in un tintinnante gingillo da esibire fieramente salvo poi diventare uno straordinario accessorio di seduzione in tutto il mondo. La versione del nuovo millennio li riporta ad un'estrema rigidità, ingentiliti talvolta da micro strass in vetro o da borchiette disposte a mosaico. La libertà di indossarle audacemente o cestinarle definitivamente per una volta avrà un sapore diverso.

0 comments: