24 mar 2012

PE2012: Block Heels

{in alto da sinistra in senso orario: sandali con dettaglio in sughero e tappo in pelle effetto rettile Asos, sandalo bicolor con inserto verde menta River Island, La La Vasquez e Emma Stone entrambe in Christian Louboutin modello Summerissima, sandalo con tacco ritagliato Reed Krakoff, sfilate Dolce&Gabbana e 3.1 Phillip Lim, sandalo in seta e pelle scamosciata Acne, sandalo con fiocchetto Zara, sandalo con plateau e tacco in legno H&M, sandalo color cuoio Chloè, sandalo in pelle e canvas Pierre Hardy, sfilata Michael Kors. Tutto PE2012}

Che le donne siano refrattarie a mantenere i piedi per terra, e non in senso metaforico, era noto da tempo e dopo decenni passati su esili tacchi a spillo (auto)relegandosi ad una strana forma di misogina dittatura era giunta l'ora di passare a qualcosa di più stabile. In netta controtendenza con i trend che ci vedono vagare nel tempo tra gli anni '20 e i '50 insistono con una certa prepotenza i famosi block heels dal gusto retrò, decisamente seventies. Si arricchiscono di nuovi dettagli, come l'oblò stringato di Reed Krakoff o il rivestimento rettile di 3.1 Phillip Lim, e raggiungono vette elevate anche nel settore low cost. Il giusto finish è nell'arte del mixaggio, via libera quindi all'abbinamento con capi moderni che esulino dalla solita gonna plissè alla caviglia o dai flare jeans di cui abbiamo subito il fascino la scorsa estate: silhouette rigorosamente contemporanee, sportive o minimal al limite del monacale che diano un senso di rottura, per spiazzare l'occhio chi guarda.

0 comments: