24 feb 2012

Be Italian...


E' un sodalizio tra tradizione e divertimento quello celebrato con l'entrata in gioco di elementi classici della nostra cultura declinati in chiave giocosa: il patrimonio storico/artistico si scontra con la bellezza delle curve mediterranee e con il coloratissimo folklore dei costumi caratteristici. Immancabili i riferimenti alla buona cucina italiana, un tripudio di melanzane, agli e pomodori ma soprattutto pennette e farfalline in resina da Dolce&Gabbana, meglio di una réclame Barilla. Nel contempo il brand milanese del duo Modica-Gigliotti si dedica allo sfoggio indiscriminato di stampe-monumenti: le indossatrici brandiscono charms a forma di macchinette fotografiche, quasi a non voler perdere nemmeno un briciolo di tutto il bendidìo che contraddistingue le nostre città d'arte. La festosità della collezione è data da elementi candy come le gonne voluminose in soffice marabù rosa e dai copricapi-scultura taglia oversized mentre Manuela Arcari (Ter Et Bantine) abbandona per un attimo l'austerità dei colori per votarsi ad una variopinta jumpsuit a rombi. Per non prendersi troppo sul serio e per sdrammatizzare un periodo di grandi incertezze ma soprattutto per non dimenticare chi siamo e da dove veniamo. L'italianità come marchio di fabbrica, praticamente una garanzia.

0 comments: