28 dic 2011

The pussybow blouse

{a destra dall'alto: cerchietto effetto rettile Bershka, top con maxi fiocco frontale Dorothy Perkins, decolletes con plateau Kennel+Schmenger, cintura effetto serpente Zara, spilla con pietre Ziba, longuette in lana melange René Lezard, collant a coste H&m, borsa bouquet con manici a contrasto Zara}

E' un'eleganza severa quella andata in scena lo scorso febbraio per la collezione Fendi autunno inverno 2011-12. Karl Lagerfeld intuisce che è la sobrietà, unita ad un femminismo contenuto, il nuovo passepartout invernale e si cimenta in un defilè dal sapore vintage, con capi contemporanei mixati al gusto retrò tipico degli anni trenta. I caban in loden, le tote in feltro, le borse ladylike, i dettagli in cincillà e zibellino ci suggeriscono uno stile consono ad ogni occasione ma mai esagerato. La palette cromatica è un intervallo di colori pop e neutri: gli accessori colorati e giocosi ci riportano più avanti nel tempo, mentre le gonne dalla silhouette ad A, le bluse in raso e le mary jane ai piedi delle indossatrici sono senz'altro di più antica foggia. Le forme a trapezio e le egg-shaped sono infine un ottimo escamotage per donare il massimo del comfort ai capi senza privarli di un imprinting bon ton.
Una collezione dotata di un grande senso di imprevedibilità, che smuove la memoria ed incuriosisce le fashioniste.

0 comments: