08 ott 2011

E'...



E' che non riesco a dormire da due giorni.
Mi ritrovo a fissare lo schermo vuoto del computer pensando "Hey, colui che ha permesso tutto ciò non c'è più".
I fiori più belli del prato, come diceva Troisi, vengono colti sempre prima, da Dio o chi per lui.
Un uomo, probabilmente non perfetto e non un santo, ma in un certo senso speciale visto che con le sue creazioni mirava alla perfezione.
E' che se l'iPod un po' mi legge nel pensiero, centrando sovente la canzone che ho voglia di sentire in quel momento, è anche merito suo.
Penso all'App con cui ho scritto questa nota, di notte, evitando che morisse insieme a me.
Penso a quando immaginavo un archivio virtuale ed è comparso magicamente iCloud.
Penso a tutto ciò che avrebbe voluto dare rendendoci la vita diversa, non so se migliore, ma sicuramente diversa.
E' che non importa quando te ne vai, importa quello che lasci, e lui senz'altro ci ha lasciato molto.

E se questo è il nostro inferno allora grazie per avercelo reso più lieve.
Grazie per aver cambiato il mondo vedendo cose che altri non riuscivano nemmeno ad immaginare.
Grazie anche a nome di quelli per cui, purtroppo, rimarrai "solo quello della Apple..."

1 comments:

Elettra ha detto...

Che la terra ti sia lieve Steve